In occasione della giornata della Memoria, per non dimenticare mai la storia passata, abbiamo organizzato una serata, online a causa della pandemia, per ritrovarci tutti insieme. Abbiamo ascoltato, dopo una breve introduzione di Giorgio, la testimonianza che Nedo Fiano, ex internato nei lager, aveva rilasciato a dei ragazzi come noi presso il teatro di Cles. Nedo Fiano purtroppo è venuto a mancare lo scorso anno ma la sua storia, quanto ha vissuto, ancora oggi è monito per noi tutti. Questa sera eravamo in 35 ad ascoltare A5406 Il Coraggio di vivere ed è stato molto toccante.


Lo sappiamo ragazzi che siete impazienti di sapere le novità e le proposte che vi vogliamo lanciare!

Vi chiediamo ancora un po’ di pazienza, in questo momento particolare con così tanti contagi, per la vostra e nostra sicurezza.

Ma state pure certi che stiamo pensando a nuove avventure per il nostro gruppo, pronti a scoprire cose nuove, a fare nuove esperienze e a divertirci tutti insieme!


Visto l’innumerevole rialzo dei contagi Covid per la sicurezza di tutti, sia di voi ragazzi che delle vostre famiglie, sia per la nostra sicurezza e visto l’imminente rientro a scuola abbiamo deciso di rimandare a data da destinarsi l’uscita al lago di Tret.

Nel frattempo, sicuramente penseremo ad altre attività da proporvi quando i contagi diminuiranno e sicuramente non ci lasciamo scoraggiare da questo stop forzato e andiamo avanti con il nostro gruppo!

A presto con fantasmagoriche nuove attività!


Ecco il racconto del nostro incontro fatto dalla nostra scrittrice Sara

La domenica prima di Natale abbiamo deciso, con il gruppo ADO, di andare alla Basilica di Sanzeno per confessarci così da poter festeggiare il Natale con serenità.
Inizialmente nella Basilica abbiamo fatto una preghiera e cantato tutti insieme.
Successivamente, un po’ alla volta, siamo andati a fare le confessioni individuali con dei parroci che si sono resi disponibili (tra cui il nostro carissimo don Carlo). Mente ci confessavamo in Chiesa sono arrivate delle persone che ci hanno presentato dei santi, missionari, …
Come sappiamo bene insieme ad un fatto serio noi ci aggiungiamo qualcosa di divertente ed infatti alla fine di questo incontro ci siamo ritrovati in una stanza lì vicino e abbiamo mangiato le cose che ci offriva l’apericonfessione preparata prima. Diciamo che è stato un modo per stare insieme ma anche per riuscire a fare le confessioni per il Natale.


Qui sotto trovate il racconto di Sara riguardante il nostro pomeriggio insieme.
Il prossimo incontro non fatevelo raccontare ma partecipate anche voi!!!

Finalmente dopo quasi un mese il NEW GRUPPO ADO 21 si è riunito! vi chiederete: cosa hanno fatto stavolta? bene sono qui per rispondervi Come prima cosa abbiamo festeggiato chi faceva gli anni in Novembre: Maria, Emily, Christian e Michele. Fortunatamente per me, che adoro mangiare, c’erano dei dolcetti che ci aspettavano. Come previsto finirono nel giro di mezz’ora. Intanto qui in Trentino la neve era arrivata, e mentre scendeva dolcemente dal cielo, abbiamo deciso di fare un po’ di giochi per scaldarci (e ovviamente conoscerci meglio). Ormai abbiamo capito che dietro ad ogni incontro c’è una storia seria che ci aiuta a crescere. Domenica infatti abbiamo ascoltato Guido, il padre di Mattia; un ragazzo di 20 anni che si uccise per colpa del cyber bullismo. Oltre ad ascoltarlo con attenzione (molto più di quella che prestiamo agli insegnanti a scuola) abbiamo in piccoli gruppi cercato di capire il significato della testimonianza: perché Guido va a raccontare questa “storia”?. Ora parlo meno in generale però penso che un po’ tutti si ritrovino in queste parole. Guido ha raccontato la sua esperienza, e ci ha fatto capire come si sente un padre che perde un figlio tutto d’un tratto, senza aspettarselo, ma ci ha dato anche dei preziosi consigli per superare o evitare queste situazioni; – non mandare foto online – quando sei in questa situazione non tenerti tutto dentro ma parlane con un tuo caro amico o un parente Dopo tutto ciò la domanda rimane la stessa perché Guido va a testimoniare questo? beh non è molto semplice ma ora provo a spiegarlo… Mattia è morto ormai da molto tempo ma non è ancora stata fatta del tutto giustizia. Guido ha detto che la società della ragazza che ha ricattato Mattia si trova molto lontano (Sud America) e ovviamente essendo un organizzazione molto grande non ha subito alcun danno. Oltre a questo contrariamente a come tutti pensano, queste società arrivano anche nei nostri piccoli paesi (Mattia abitava a Ossana). Quindi questa situazione può capitare ad ognuno di noi, e con le testimonianze di altri riusciamo ad uscirne. Ascoltare come hanno reagito altri o come si potrebbe fare per superare questo periodo sono convinta che ti aiuta molto. E come dice Guido: “Mattia non è sopravvissuto, ma spero che con questa storia riuscirò a salvare qualcun altro”

La nostra super torta di compleanno per i festeggiati

A questo link trovate l’articolo riguardante la storia di Mattia, raccontata dal papà Guido

https://www.ladige.it/territori/non-sole/2019/10/25/il-cyberbullismo-ha-ucciso-mio-figlio-mattia-fu-minacciato-e-si-tolse-la-vita-l-appello-del-papa-ragazzi-fatevi-aiutare-1.2559952#:~:text=Voglio%20che%20la%20storia%20di,lui%2C%20%C3%A8%20stato%20una%20vittima.&text=La%20perdita%20di%20un%20figlio,chiss%C3%A0%20chi%20incontrato%20sul%20web.



Un breve video in cui il Vescovo Lauro parla con i nostri ragazzi
L’articolo riguardante la Veglia su Vita Trentina

Come gruppo ADO abbiamo partecipato alla Veglia di preghiera con il Vescovo Lauro e ne siamo stati entusiasti! All’inizio forse eravamo un po’ scettici sul partecipare ma siamo rimasti piacevolmente colpiti dal dialogo e da quanto detto dal nostro Vescovo che ci ha raccontato il suo l’incontro con la fede e ci ha parlato del dono della parola e della sessualità.

“La parola può essere un dono e un macigno e lo stesso è per la sessualità. Sono due grandi doni, l’importante è usarli per comunicare che io vivo per te e non per dire: tu sei mio”

Passi di prossimità con il nostro Vescovo Lauro

per giovani over 18



Passi di prossimità – una nuova iniziativa


Festa diocesana adolescenti

Palatrento – 19 ottobre 2019


Passi di Vangelo – per giovani dai 18 anni in su


Formazione animatori Grest e campeggi


Preparazione festa Adolescenti 2019 Sarnonico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.