Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è image-1.png

“… E quindi uscimmo a riveder le stelle” – Le “parole d’ordine” del nostro Grest 2021 sono “NOI” (fare le cose insieme). E poi “I Care”. Don Lorenzo Milani ci invita a non lasciare nessuno indietro e guardare il Creato e ogni persona con occhi nuovi dicendo: “mi sta a cuore”, “mi prendo cura”, “mi impegno”. Ecco la PREGHIERA DEL GREST.

Qui alcune foto del Grest


I bambini e ragazzi dell’UP Santi Martiri Anauniesi spiegano il Rosario

1) Video sui Misteri della Gioia

2) Video sui Misteri della Luce.

3) Video sui Misteri del Dolore


qui le foto del Grest dell’anno scorso, estate 2020


CONNESSI CON E SENZA CELLULARE – RAGAZZI/E DEL GSH DI ROMENO CON IL GRUPPO GIOVANI DELL’ALTA VALLE DI NON

Guarda video su Drive

Guarda video su Facebook


Clicca qui per seguire in diretta le S. Messe su YouTube. Invitiamo tutti a iscriversi al Canale, cliccando su “iscriviti”.


Catechesi …

a casa

E’ possibile mandare disegni, preghiere, riflessioni (via Whatsapp 334 97 92 382) per pubblicarle sul sito. Clicca qui per i disegni, preghiere dei bambini e ragazzi/e


Proposta per i giovani

“Passi di prossimità” Qui

Invito a tutti i giovani dai 18 ai 35 anni:

«In questo tempo difficile, facciamo emergere l’aiuto, la solidarietà con chi fa più fatica. Vuoi aiutare qualche bambino/a nello svolgimento dei compiti on-line? Alcuni hanno già aderito. Vieni anche tu!» Puoi telefonare a: Daniela (340 2564412) o don Carlo (334 9792382). Vedi su Facebook QUI


Comunione agli ammalati

Vista la particolare situazione sanitaria è data la possibilità che la Comunione agli anziani o ammalati sia portata in casa da un familiare/parente convivente con l’ammalato (anche se non è ministro della Comunione). Contattare il parroco per informazioni.

Qui potete trovare la preghiera per portare la Comunione agli ammalati, la scheda per raccogliere le domande e le norme sanitarie


Il CEDAS ALTA VAL DI NON riapre regolarmente il SABATO a partire dal 5 GIUGNO dalle 9.00 alle 11.00 solo su appuntamento . Per prenotarlo chiamare il numero 340 8205938 dal lunedì al venerdì dalle 19.30 alle 21.00.

Appello alle famiglie della Parrocchie dell’Alta Val di Non da parte della Caritas sulla questione casa

ATTIVITÀ DELLA CARITAS SVOLTE NEL 2020


Il foglietto settimanale è pubblicato anche in versione digitale clicca qui. Per riceverlo direttamente via WhatsApp, manda un messaggio WhatsApp a don Carlo (334 9792382) scrivendo il tuo nome e la parola “iscrivimi”

S. Messe festive e feriali: vedi foglietto settimanale qui

Disposizioni per la partecipazione

alla Messa festiva

  1. I posti in chiesa sono limitati. Raggiunto il numero massimo previsto non si potrà più entrare in chiesa.
  2. Si entra in chiesa solo dalla porta principale.
  3. Chiediamo che le persone che vogliono partecipare alla S. Messa, vengano in chiesa con un po’ di anticipo per permettere l’afflusso ordinato e la sistemazione in chiesa prima dell’inizio della Messa.
  4. Il DISTANZIAMENTO tra una persona e l’altra nei banchi deve essere minimo di 1 metro (fare attenzione negli spostamenti!)
  5. Non può accedere alla chiesa: a) chi presenta sintomi influenzali / respiratori; b) chi ha temperatura corporea superiore ai 37,5°; c) chi è stato a contatto con persone positive al Covid nei giorni precedenti.
  6. È obbligatorio avere la MASCHERINA, che copre naso e bocca (sarà tolta per un istante solo al momento di fare la comunione). Possibilmente non indossare guanti in lattice.
  7. Quando si entra in chiesa è obbligatorio IGIENIZZARSI LE MANI con un gel disinfettante (che troverete all’entrata della chiesa). Per chi lo desidera si può usare anche all’uscita.
  8. Ogni domenica ci saranno 2 S. Messe (10.30 e 18.00) nella chiesa di Fondo che è la chiesa più grande quindi, in quelle S. Messe, è più probabile trovare posto.
  9. Si cercano volontari per fare “servizio d’ordine” e per igienizzare le chiese.

Per l’uso delle sale parrocchiali e oratori vedi in questo Sito, sezione > Parrocchie UP > Archivio. > Clicca qui

Rosario per le famiglie proposto dalla Chiesa italiana

* Video e foto di speranza dei nostri bambini e ragazzi

clicca qui

Preghiere nel tempo della prova clicca qui

Catechesi in famiglia con un film… Clicca qui

L’intera comunità cristiana trentina è invitata a raccogliersi per un momento quotidiano di preghiera al suono della campana dell’Ave Maria di tutte le chiese, alle ore 20.30. L’invito è rivolto a tutta la Diocesi: famiglie, singoli fedeli, comunità religiose. «È importante – richiama l’arcivescovo Lauro – sentirci uniti nell’invocazione a Dio, affinché possa finire presto questa grande calamità. In giorni così drammatici (…) Gesù soffre con noi: la paura e l’incertezza di tutti non travolgano il coraggio e la speranza che solo Lui può infonderci.”

Alle 20.30 si può recitare il Rosario, l’Angelus (qui sotto), o l’antica preghiera “Sotto la tua protezione”.

ANGELUS

L’Angelo del Signore portò l’annunzio a Maria
(tutti) Ed ella concepì per opera dello Spirito Santo.


Ave Maria…


Eccomi, sono la serva del Signore.
(tutti) Si compia in me la tua parola.


Ave Maria…


E il Verbo si fece carne.
(tutti) E venne ad abitare in mezzo a noi.


Ave Maria…


Prega per noi, santa Madre di Dio.
(tutti) Perché siamo resi degni delle promesse di Cristo.

Infondi nel nostro spirito la tua grazia, o Padre, tu, che all’annuncio dell’Angelo ci hai rivelato l’incarnazione del tuo Figlio, per la sua passione e la sua croce guidaci alla gloria della risurrezione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Gloria al PadreL’eterno riposo


9 novembre 2019

al teatro di Cles abbiamo vissuto insieme

l’ Assemblea Pastorale Valli del Noce

Il vescovo ci ha ricordato che:

… il venir meno dei preti fa venire alla luce la Comunità. Oggi si va facendo strada il fatto che è la Comunità destinataria della fede e che è chiamata a gestirla. Il criterio evangelico non è se siamo minoranza o maggioranza, ma la certezza che siamo “sale e lievito per tutta l’umanità”. La Comunità è meno ideologia e più concretezza, è incontro. Noi oggi siamo chiamati a mostrare il Vangelo con la vita. Lo avete richiamato con la citazione di san Francesco di Sales: “Non parlare di Dio, ma vivi in modo tale che te lo chiedano”. L’accreditamento del Vangelo non va affidato al prete, ma alla Comunità.

Per leggere una sintesi dell’intervento del vescovo https://www.parrocchiealtavaldinon.it/attivita-pastorali/formazione/